12 Giugno 2024
ArticoliEventiReligione

Con l’Avis, anche Casoli sarà presente all’infiorata diffusa intitolata ‘Tappeto Mondiale’

Unitamente a tante località d’Italia e del mondo, il tappeto floreale del 24 e 25 luglio 2021, con i simboli del Cammino di Santiago di Compostela, nella nostra città sarà realizzato dall’Avis Casoli.

L’ANNO GIACOBEO

L’anno appena iniziato è Anno Santo Giacobeo, perchè negli anni in cui il il 25 luglio (giorno dedicato a San Giacomo) cade di domenica, sono considerati Anni Santi Compostelani e l’anno 2021 è uno di questi. L’ultimo anno santo è stato festeggiato esattamente 11 anni fa, nel 2010.

In virtù di tale occasione speciale, è stata creata in Galizia, dagli infioratori di Ponteareas, una rete con un obiettivo principale: promuovere e diffondere il cammino di Santiago unendo pellegrini e fedeli del mondo attraverso l’arte dell’infiorata e dei tappeti artistici. Un evento mondiale in cui arte, devozione e promozione turistica si fondono in una manifestazione unica facendo nello stesso giorno, lo stesso tappeto in ciascuna delle nostre città, ma in modo coordinato e congiunto in tutto il mondo.

La Commissione, dopo aver dato l’avvio ad un concorso internazionale per l’ideazione del bozzetto comune da sviluppare al quale hanno partecipato numerosi (e numerose sono state le proposte presentate) , ha selezionato il disegno che ha ricevuto il maggior numero di voti, cioè quello pervenuto dalla località di Chinchón in Spagna.

L’IMPEGNO DELL’AVIS CASOLI E DI CASOLI.ORG

Dal 24 al 25 luglio 2021, in occasione della festa di San Giacomo, l’AVIS Casoli, realizzerà in Piazza Santa Reparata, un TAPPETO FLOREALE contenente un disegno già deciso dalla “Comision Gestora de Entidades Alfombristas del Camino de Santiago” dopo l’apposito concorso internazionale indetto nei mesi precedenti. Il quadro avrà la stessa rappresentazione grafica per tutti (vedi il disegno riportato sul manifesto dell’Avis Casoli qui inserito) che conterrà i simboli del Cammino di Santiago di Compostela. L’infiorata diffusa intitolata “TAPPETO MONDIALE“, vedrà numerosi infioratori di varie città d’Italia e del mondo, partecipare a questo progetto, ciascuno con la propria tecnica ed i propri materiali e con dimensioni libere.

L’impegno di casoli.org rispetto a questo progetto, è quello di documentare la realizzazione del tappeto floreale, con foto e con un video che non dovrà superare i 5 minuti, in quanto le immagini inviate alla Commissione, saranno unite a tutte le altre provenienti da tutto il mondo, per la realizzazione di un videoclip che avrà una risonanza a livello mondiale.

Il Tappeto Mondiale infatti, non è solo un progetto che promuove il Cammino di Santiago, perchè così come verrà proposto ai media e ai social, valorizzerà il posto in cui si realizza, tramite appunto, le immagini che racconteranno il paese.

COME CASOLI E’ ENTRATO A FAR PARTE DI QUESTO EVENTO MONDIALE ?

Andiamo un attimo indietro di un anno, per potervi raccontare come si sono allacciati i rapporti tra noi e gli organizzatori del progetto. Ebbene, l’anno scorso, Il 17 agosto del 2020, arrivò al numero WhatsApp di casoli.org questo messaggio dalla Spagna:

Salve, sono Miguel Ángel Garcia Correa, presidente dell’associazione degli infioratori del Corpus Domini di Ponteareas in Galizia, Spagna e vorrei contattare lei o qualcuno che si occupa della realizzazione dell’infiorata che fate lì da voi, perchè vorremmo invitarvi a partecipare ad un progetto su cui stiamo lavorando per l’Anno Santo Giacobeo 2021 e il Cammino di Santiago. Parteciperanno infioratori di tutto il mondo e oltre all’Italia, siamo già in contatto con le sguenti nazioni: Germania, Argentina, Brasile, Colombia, Costarica, Cile, Ecuador, El Salvador, Stati Uniti, Guatemala, Honduras, India, Lituania, Messico, Nicaragua, Panama, Perù, Polonia, Portogallo, Venezuela e Spagna. Può aiutarmi a contattare l’associazione o il presidente degli infioratori del suo paese? Ringraziando per l’attenzione e in attesa di una risposta, porgo i miei più cordiali saluti.

Volevamo rispondere con una chiamata, ma il signor Miguel ci disse che non parlava bene l’Italiano e ci lasciò il numero del suo collaboratore Eduardo Carbone, che vive a Buenos Aires e parla benissimo la nostra lingua. Con Il signor Eduardo, abbiamo avuto ultimamente contatti anche per la condivisione del video e delle foto del tappeto floreale del Corpus Domini 2021 sulle due pagina FB che lui gestisce: InfiorataInternationalnetwork, artisticcarpetsinternationalnetwork e sul seguente gruppo FB di cui è amministratore: facebook.com/groups/reteiai.

Con quella prima telefonata, venimmo a conoscenza di tutti i particolari di questo progetto mondiale e quindi, come e quando doveva essere realizzato. Spiegammo però, che un’associazione per l’infiorata, noi a Casoli non l’abbiamo mai avuta, perchè ogni anno questo lavoro viene svolto con l‘impegno dei cittadini che si organizzano nei vari quartieri volontariamente. Ma per risolvere il problema, si poteva contattare l’Avis Casoli e proporre il coinvolgimento nel progetto, in quanto, ogni anno, l’Avis partecipa alla realizzazione dell’infiorata del Corpus Domini.

Fu così che contattammo subito il presidente dell’Avis Casoli, l’Ing. Antonio Salino, per metterlo a conoscenza del progetto e per sapere se la cosa fosse fattibile e lui, senza indugi, accettò, firmando un modulo rilasciato dalla Commissione e prendendosi l’impegno, in qualità di presidente, di organizzare per il 25 luglio 2021 a Casoli, la realizzazione di questo quadro floreale con i simboli del Cammino di Santiago, unitamente alle altre località sparse per tutto il mondo. Ed è grazie all’Avis dunque, che questo evento si concretizza.

Miguel Carbone, su nostra segnalazione, contattò subito dopo per questo progetto, anche il sindaco di Roccascalegna, località presente, insieme a Perano anche su questa mappa di Google, dove tutte le città che parteciperanno, sono contrassegnate con una conchiglia, il simbolo della “Comisión Gestora de Entidades Alfombristas del Camino de Santiago“.

Immagini collegate:

Condividi