20 Aprile 2024
ArticoliScuola

Sono state ricche di emozioni le due settimane di scuola aperta all’aperto, trascorse dagli alunni dell’Ist. Comprensivo ‘G. De Petra’

Si sono conclusi da pochi giorni i “Patti Educativi di Comunità” all’Istituto Comprensivo “G. De Petra” di Casoli, dove gli alunni hanno avuto l’opportunità di partecipare ad attività ludico-ricreative e visitare aziende, parchi, musei, fattorie, vivai, zoo. Con il City Camp 2022 è stato attivato per una settimana anche il corso d’inglese.

Per sconfiggere la calura estiva – spiega la Dirigente Scolastica Serafina D’Angelo i nostri ragazzi hanno trascorso una bella giornata in piscina ed un’altra nell’ombrosa frescura sotto gli alberi delle Sorgenti del Verde presso Fara San Martino. Giornata conclusiva nelle acque sicure del fiume Sangro con attività di Rafting presso Raften-Rafting Emozione Natura di Sant’Eusanio del Sangro.

I “Patti educativi di comunità” sono strumenti operativi introdotti recentemente dal Ministero dell’Istruzione per dare alle comunità la possibilità di un nuovo protagonismo per rafforzare non solo l’alleanza scuola famiglia, ma anche quella tra la scuola e la comunità educante.  I ‘’Patti Educativi di Comunità’’ di Palombaro sono stati finanziati da fondi ministeriali per l’accoglienza agli alunni ucraini. I “Patti Educativi’” di Casoli e Altino sono stati finanziati dalle amministrazioni comunali.

 “Il filo conduttore di queste due settimane – dice la D.S. Serafina D’Angeloè stato il saper riconoscere le proprie emozioni toccando temi come paura, frustrazione, legame, amicizia, amore per il prossimo e per l’ambiente. Un caloroso ringraziamento va alle associazioni dei tre comuni coinvolti: MajeutiCa, Associazione Pericolosamente Insieme, Pro Loco di Altino, Pro Loco ANA di Palombaro, ASD Numero Undici, RAF.TEN, Emozione Natura“. Gli alunni hanno trascorso intense giornate scandite da giochi linguistici, canzoni, balli e films in lingua.

Il nostro Istituto – continua la DS – vuole ringraziare coralmente le amministrazioni comunali e i sindaci dei tre comuni per la grande collaborazione ricevuta nel rendere la nostra scuola una comunità educante. Altre sfide attendevano i ragazzi più grandi del nostro Istituto: l’esame conclusivo del primo ciclo dove le emozioni sono state davvero tangibili, a loro va un grosso in bocca al lupo per il futuro.”

Ma non è finita! – esclama la Dott.ssa D’AngeloPerchè in collaborazione con la London School di Rovereto il “De Petra’” ha organizzato il City Camp: un campus estivo dove per una settimana (dal 27 giugno al 1 luglio) i protagonisti sono stati sempre i nostri ragazzi accompagnati da Kylie e Michael, due giovani insegnanti madrelingua qualificati affiancati da ex alunne del ‘”De Petra” come helpers (aiutanti).”

Infine, Serafina D’Angelo, sempre a nome dell’Istituto, ringrazia tutte le famiglie che hanno aderito, le famiglie ospitanti, la coordinatrice del progetto prof.ssa Monica Renzetti, lo staff della segreteria e i cari collaboratori. Inoltre dai social, riporta la riflessione di un genitore: ’”Un’esperienza bellissima ricca di senso, aprirsi al mondo è l’insegnamento più importante che possiamo dare ai nostri bambini, grazie a tutti per la splendida iniziativa”.

Sulle pagine social dell’Istituto “G. De Petra” è possibile visionare la documentazione fotografica di tutte le attività sopraelencate.

Immagini collegate:

Condividi