23 Luglio 2024
ArticoliEventiReligione

E’ la PACE il tema scelto per l’infiorata 2022 a Casoli

Il 19 giugno 2022, come la tradizione vuole ormai da più di 70anni, le vie del paese interessate dal passaggio della processione del Corpus Domini, saranno abbellite dai tappeti dell’infiorata. Si invita la cittadinanza a partecipare sia per la realizzazione dei disegni e il relativo riempimento, sia per il rifornimento del materiale necessario.

La processione uscirà alle 19:30, dopo la messa delle 18:30 nella chiesa di Santa Reparata e percorrerà il giro processionale in senso contrario, cioè partendo da “lu quart’abballe” per dirigersi verso “lu quart’ammonte”. Quindi il percorso da coprire con i riquadri floreali, resta quello tradizionale, escluso via del Tempio.

I gruppi che già da anni lavorano sulle piazze (S. Reparata, Brigata Maiella, S. Rocco, P.zza del Popolo e forse anche P.zza Rossetti), si stanno organizzando, ma, ahimè, c’è un problema che ogni anno diventa sempre più grave e che riguarda i tratti di collegamento tra questi tappeti più grossi, che purtroppo restano senza infioratori.

Quindi, al fine di continuare ad onorare questa tradizione del Corpus Domini, assicurando anche la continuità dei tappeti, evitando tratti scoperti (soprattutto lungo Corso Umberto I), si invita i cittadini a partecipare numerosi. Questo appello è rivolto in particolar modo ai giovani, per garantire il ricambio generazionale che man mano va scemando ed è rivolto anche agli abitanti delle contrade, perchè solo l’efficienza di una comunità organizzata può rendere possibile l’esecuzione di questa bella manifestazione che ormai è uno dei fiori all’occhiello del nostro paese.

Si informa che nel cortile dietro Palazzo Ramondo in P.zza San Rocco, è possibile portare il materiale necessario alla realizzazione dei tappeti, dove da sabato 18, con una betoniera saranno assicurate anche miscelazioni e colorazioni di segature o/e altro materiale base. A coloro che vorranno contribuire anche solo conferendo del materiale, diciamo che tutto è utile per questo tipo di lavoro, dai fiori e petali all’erbetta tagliata o rametti di rosmarino, dai cereali alle farine, dai fondi di caffè alle sabbie colorate o segature ed anche i colori stessi, per la loro colorazione. Forse il traffico (dove è possibile), sarà chiuso in anticipo rispetto agli altri anni, per fare in modo che il traccialinee e i gruppi già organizzati, possono iniziare prima del solito e quindi riuscire anche a completare qualche tratto scoperto.

Si avvisa inoltre, che chiunque vorrà unirsi agli altri infioratori, potrà trovare del materiale utile davanti al citato Palazzo Ramondo in piazza San Rocco mentre si realizzano i tappeti.

L’Infiorata casolana, è una tradizione che da più di 70 anni coinvolge la comunità e il ritorno di questo evento dopo due anni di interruzione a causa della pandemia, deve essere il segno tangibile di un paese che rinasce! Che rinasce all’insegna della PACE di Cristo e della PACE per i popoli che vivono in aree di conflitto.

Facebook Notice for EU! You need to login to view and post FB Comments!

Immagini collegate:

Condividi