20 Aprile 2024
ArticoliCulturaScuola

Con i due progetti, ‘Una città da favola’ e ‘Favole al telefono’, gli alunni diventeranno scrittori

Il Comune di Casoli ha aderito a due progetti riservati ai Comuni d’Italia che hanno ricevuto la qualifica di ‘Città che legge’ dal Cepell, volti a promuovere la cultura, la lettura e la scrittura nelle nuove generazioni. Alla fine dei lavori, saranno pubblicati due volumi con codice ISBN, a cura della ‘Gemma Edizioni’.

I progetti, proposti da ‘Gemma Edizioni‘ ai Comuni che hanno ottenuto, dal Centro per il libro e la lettura e dal Ministero della Cultura, la qualifica di ‘Città che legge – dice il Sindaco Massimo Tiberinisono rivolti agli alunni della scuola del primo ciclo e agli studenti del secondo ciclo e rappresentano una preziosa occasione e una grande opportunità per favorire il percorso di crescita dei nostri ragazzi, rendendoli protagonisti del territorio di appartenenza. Grazie alla partnership e all’impegno di spesa dell’Associazione ‘For Life onlus‘ per la sua realizzazione, il Comune ha potuto proporre alle scuole del suo territorio ambedue i progetti, ai quali hanno aderito sia gli alunni dell’I.C. “De Petra” che gli studenti dell’I.I.S.S. “A. Marino”.

Gli studenti e le stuedntesse – spiega la consigliera delegata all’Istruzione, Dott.ssa Anna Di Marinosi trasformeranno in piccoli storici: ricercheranno informazioni e illustrazioni sul proprio territorio; ascolteranno i racconti dei loro nonni, contribuendo a salvaguardare la memoria orale; scopriranno le proprie radici; viaggeranno con la fantasia, divenendo essi stessi turisti del proprio contesto; rielaboreranno ed esprimeranno il loro punto di vista, raccontando il loro paese da prospettive inedite”. Lo scopo – continua la Dott.ssa Di Marinoè quello di mettere in relazione e ascolto attivo le nuove generazioni con quelle dei più anziani, creare il “senso di appartenenza” alla comunità, valorizzare l’aspetto culturale del proprio territorio, stimolare la fantasia, la creatività, il piacere di scrivere e leggere, lavorare insieme”.

A conclusione del progetto, previsto per la fine dell’anno scolasticoverranno pubblicati due volumi a cura della casa editrice ‘Gemma Edizioni’, che metterà a disposizione dei docenti i propri professionisti per la realizzazione dei libri.
Ogni libro, con codice ISBN, si aprirà con una prefazione a cura del Sindaco, dell’assessore/delegato all’istruzione e del partner che ha collaborato alla realizzazione; continuerà con un’introduzione a cura dei Dirigenti scolastici.
Alcune copie dei volumi saranno inviate alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze e di Roma e regalate al Presidente della Repubblica e ai Ministri dell’Istruzione e dei Beni Culturali, oltre che, ovviamente, al Cepell e al Partner.
I volumi saranno presentati all’interno delle manifestazioni inerenti i “Borghi più belli d’Italia” e saranno disponibili nelle librerie fisiche e on line.
È un progetto ambizioso, ma affascinante e funzionale a creare sinergie e senso di appartenenza; a produrre e preservare “memoria”; a rendere protagoniste le nuove generazioni fin dalla più tenera età; ad acquisire competenze spendibili e a costruire significativi itinerari formativi.

Immagini collegate:

Condividi