20 Aprile 2024
ArticoliScuolaSolidarietà

Una nuova scuola in Senegal grazie all’assoc. ‘Una Scuola di arcobaleni’

In Abruzzo l’associazione ha sede presso l’istituto “Algeri Marino” di Casoli e le sue attività sono coordinate dalla dirigente scolastica Dott.ssa Costanza Cavaliere

La nostra Associazione ‘Una Scuola di arcobaleni ETS-APS – annuncia la dirigente scolastica Costanza Cavaliere dell’istituto ‘Algeri Marino‘ di Casoli – sta operando per la costruzione di una nuova scuola!”
“Una nuova ripartenza, dunque, –
continua la preside – anche nel villaggio di Gainte-Pathè, regione di Kaolack in Senegal, del nostro amico maestro Jules Sy, nel prossimo anno scolastico.

Costanza Cavaliere ringrazia la Rete di Scuole che sta rendendo possibile tutto questo e che elenchiamo di seguito:
IIS Algeri Marino di Casoli; Ist. Onnicomprensivo di Atessa; Nuova Direzione Didattica di Vasto e de L’Aquila; II.CC. di Fara Filiorum Petri, di Palena-Torricella Peligna; di Chieti 1, 2 e 3; di Miglianico, Monteodorisio, Paglieta, Tornareccio; l’Istituto Onnicomprensivo di Tagliacozzo e altre; Associazioni Amiche e persone Amiche.

L’ Associazione “Una Scuola di Arcobaleni“, costituita a Bassano del Grappa dal Prof. Aladino Tognon, è nata su iniziativa di un gruppo di insegnanti per favorire l’incontro tra diverse etnie culture, nella convinzione del ruolo fondamentale della scuola in tal senso.
In Abruzzo l’Associazione ha sede presso l’istituto “Algeri Marino di Casoli” e le sue attività sono coordinate dalla dirigente scolastica Dott.ssa Costanza Cavaliere che, grazie al suo grande spirito di iniziativa e alla sua tenacia, è riuscita a coinvolgere diverse altre scuole della regione e del nostro circondario.

L’associazione svolge le sue attività di promozione sociale, attraverso l’invio di volontari, insegnanti e altre figure educative presso le comunità assistite in Africa.
I traguardi che essa si propone di raggiungere mirano a promuovere e a diffondere la “cultura della mondialità” tra i giovani, le famiglie, gli insegnanti e le diverse professionalità operanti sul territorio. Anche grazie alla generosità di diversi partners (come l’azienda locale Solis s.p.a.), nel tempo sono stati realizzati in Senegal, nel villaggio di Nenette, una scuola, un pozzo e un impianto di produzione energetica con pannelli solari per l’ambulatorio medico.

Sono stati realizzati, sempre in Senegal, nel villaggio di Sambowtè, un pozzo, un impianto fotovoltaico ed una scuola.

Tali opere intendono sensibilizzare la gente del posto e coloro che rivestono ruoli importanti in queste regioni africane, a dare importanza e vigore all’istruzione, molto spesso dimenticata nelle aree interne dell’Africa, lontane dalla dinamicità sociale ed economica.

L’istruzione e la formazione dei bambini, i quali non rivestono un ruolo primario in tali società e sempre più vengono privati dell’accesso allo studio, rappresentano il primo passo affinché queste realtà possano recuperare il divario che le separa dal progresso e dal processo di modernizzazione occidentale ed acquisire una cultura ed un senso comune che caratterizzi e fondi lo spirito, l’essenza di questo popolo così ricco e fecondo di straordinarie risorse.

Immagini collegate:

Condividi